Perché richiama alla mente una persona che nella propria vita ha sempre lavorato con passione, dedizione e volontà, mai chiedendo "ma e perché?".

Delle volte era impossibile quantificare quanto riusciva a fare, instancabile e fantasioso, se non arrivava alla fine dell'obbiettivo proposto era capace di non fermarsi mai. Il tutto con una serenità e una voglia di vivere che non aveva eguali. Imparava con facilità qualsiasi nuovo lavoro e lo stimolava l'uso di nuove attrezzature, accompagnato sempre dal suo inimitabile sorriso e dalla battuta e dalla risposta sempre pronta e mai banale. Un modello di persona sicuramente da imitare, che riusciva a rendere semplici, leggeri e facili anche i lavori più duri o più umili.

Una malattia, purtroppo, lo ha spento nel fiore della sua vita e noi vogliamo ricordarlo dedicandogli il nome della Cooperativa, augurandoci di riuscire a portare avanti con gioia, serenità e volontà tutte le iniziative che di volta in volta affronteremo, così come Germano avrebbe fatto…